LA GARFAGNANA E LA GROTTA DEL VENTO

Una Passeggiata in Garfagnana tra oasi naturali, borghi antichi e la Grotta del Vento. A poca distanza dall’hotel Villa Tower Inn troviamo la meravigliosa zona della Garfagnana. Qui lo scenario cambia e diventa vegetazione incontaminata, l’aria è frizzante e inebria lo spirito mentre il traffico è solo un ricordo lontano già rimosso. La Garfagnana è un salto nella serena e introspettiva pace dei suoi boschi, appena distratta dai rumori del fiume Serchio, da cui è attraversata. Ci sono molti borghi vicini tra loro da visitare come Borgo Mozzano, con le sue fortificazioni della seconda guerra mondiale, e sarà di certo divertente prendere parte alla originale e strana festa del tiro del formaggio, un antico sport che dal 1400 si ripete in questa zona e dove ci si sfida a chi lancia più lontano forme di formaggio di circa 30 kg, facendole rotolare su apposite piste. Proprio ad ottobre può capitare di imbattersi in questo gioco, ma sicuramente ci sarà alla mattina della festa di primavera di Castiglione di Garfagnana. Da visitare l’Oasi naturale Campocatino, una sconfinata prateria abitata da tantissime specie di uccelli, da dove si potrà poi procedere per una suggestiva escursione tra i boschi.

A meno di un’ora dall’hotel Villa TowerInn di Pisa ci aspetta Castelnuovo di Garfagnana, con questa sua aria di alta quota, dove il giovedì mattina c’è il più grande mercato della Garfagnana, antico fin dal 1430. Da vedere il Duomo sempre aperto e all’interno dell’intatta cinta muraria c’è la panoramica fortezza di Monte Alfonso, all’interno della quale si aprono prati verdi, botteghe, ostelli, bar, sale eventi, un museo e orto botanico. Insomma un posto meraviglioso da cui godersi anche indimenticabili tramonti.

All’interno invece del Parco delle Alpi Apuane, a una manciata di km da Barga a noi molto vicina, c’è un grande mondo calcareo con colori sorprendenti, strapiombi, gallerie, tortuosi cunicoli, laghetti e fiumi sotterranei che si chiama ‘grotta del vento‘ per la corrente d’aria che si forma tra gli imbocchi. Sono previsti itinerari di vario tempo, e, in questo labirinto verticale ci sono anche i due percorsi avventura i cui titoli sono molto suggestivi: gli ‘abissi della luce’ e i ‘corridori delle tenebre’. Entrambi prevedono il superamento di ponti e discese su corde con delle attrezzature tecniche comprese nell’escursione. Certamente non andremo via senza dare una sbirciata a Castiglione di Garfagnana, che è un borgo interamente circondato da mura con un Duomo romanico bellissimo e un panorama sulla valle indimenticabile. Anche qui la fortezza si eleva sulla parte più alta del paese; intorno alla rocca si sviluppò il centro abitato che fu poi protetto da mura lunga ben 750 m. Da ammirare anche la chiesa di San Pietro del XIII secolo in marmo rosso e pietra grigia.

Prossime tappe saranno nei dintorni: il parco naturale dell’Orecchielle, l’orto botanico Pietro Pellegrini e Barga.

Altre escursioni da poter fare nelle montagne lucchesi e da non perdere occasione di visitare il famoso Ponte del Diavolo, particolare per la sua forma e la sua leggenda, ed il ponte sospeso al Lago di Vagli.

×